Come scegliere il configuratore prodotto per la tua azienda

Mar 6, 2024 | News and Industry

Tempo di lettura: 3 minuti 

Nell’era digitale, personalizzare l’esperienza di acquisto è diventato un must per le aziende che vogliono distinguersi nel mercato. Un configuratore di prodotti su misura può essere la chiave per sbloccare questo potenziale, permettendo ai clienti, sia B2B che B2C, di personalizzare i prodotti secondo le proprie esigenze, facendo così leva e migliorando l’engagement.

La configurazione del prodotto incoraggia infatti il cliente a partecipare ad un processo d’acquisto e quotazione “self-service” da un lato, continuando comunque ad offrire alle aziende uno strumento di vendita controllato e “guidato” dalle loro regole, dall’altro.

Ma come scegliere la tipologia di configuratore giusta per la propria azienda?

In questo articolo, esploreremo alcuni dei fattori critici da considerare, dalle funzionalità alla scalabilità, per fornirti un aiuto nella scelta del configuratore più adatto per il tuo business.

Cos’è il configuratore CPQ?

Il configuratore CPQ (Configure, Price, Quote) è un sistema che facilita la configurazione dei prodotti, consentendo agli utenti di personalizzare le selezioni e visualizzare in tempo reale le variazioni di prezzo basate sulle scelte fatte. Questo strumento rende poi possibile l’inclusione immediata del prodotto configurato in proposte commerciali o ordini, ottimizzando il processo di vendita.

Un configuratore di prodotti ben progettato migliora significativamente l’ esperienza d’acquisto, permettendo ai clienti di personalizzare i prodotti con facilità, grazie a delle interfacce utente user friendly e intuitive. Inoltre, un configuratore aiuta a ridurre gli errori in fase d’ordine, generando prodotti sempre compatibili e corretti, rendendo così più efficiente anche il processo di produzione.

La maggior parte delle aziende manifatturiere, sia PMI che multinazionali, necessitano di software di configurazione del prodotto. Da un lato, per aiutare i clienti a creare personalizzazioni in maniera veloce e autonoma. Dall’altro per trarre vantaggi come la gestione automatizzata di regole, vincoli e altre attività complesse, che porta ad un guadagno di tempo e ad una riduzione di errori.

Come selezionare il configuratore giusto per la tua azienda?

Dal configuratore 3D, a quello in griglia, alle tavole esplose, fino ai configuratori più complessi, risulta spesso difficile capire qual è la scelta migliore per i propri prodotti. Ecco alcuni punti chiave da tenere in considerazione.

Identificazione delle esigenze aziendali

Prima di tutto, è fondamentale analizzare le specifiche esigenze della tua azienda. Considera il tipo di prodotti che offri, la complessità delle personalizzazioni disponibili e le aspettative dei tuoi clienti. Capire queste variabili ti aiuterà a determinare le funzionalità essenziali che il tuo configuratore di prodotti CPQ dovrebbe avere.

Criteri di selezione

Quando si valuta la tipologia di configuratore da implementare per la propria azienda, ci sono alcuni criteri da tenere in considerazione. Tra questi troviamo:

  • Rigidità/Flessibilità. In base alle regole e vincoli necessari per la creazione di un tuo prodotto, è opportuno scegliere un configuratore più o meno strutturato.
  • Integrazione. È fondamentale che il configuratore sia in grado di integrarsi senza problemi con i sistemi esistenti nella tua azienda, inclusi e-commerce, ERP e CRM.
  • User Experience. La semplicità con cui si usa uno strumento governato da logiche complesse è cruciale nella scelta di un buon configuratore. Le interfacce devono essere intuitive sia per i clienti che per i team di vendita.
  • Scalabilità. La capacità di scalare il servizio man mano che l’azienda cresce.

Scegliere l’interfaccia d’acquisto più adatta al proprio settore

La scelta dell’interfaccia d’acquisto giusta è fondamentale per garantire una buona user experience. A seconda del tipo di prodotto, potresti aver bisogno di un’interfaccia più semplice o più complessa. È perciò importante scegliere un configuratore che offra diverse opzioni, adattabili alle specifiche esigenze dei tuoi prodotti.

Vediamo alcuni esempi:

Settore Automotive

Nel settore automotive, la compatibilità tra componenti è particolarmente rilevante. Se un cliente sceglie un certo tipo di ruote, il sistema deve automaticamente filtrare e mostrare solo gli elementi compatibili, escludendo quelli che non lo sono. Questo richiede un configuratore altamente sofisticato, capace di gestire regole complesse di compatibilità e dipendenze tra i vari componenti. La possibilità di visualizzare in tempo reale le conseguenze che le modifiche hanno sul prezzo finale aumenta la trasparenza e aiuta a guidare la decisione d’acquisto.

Settore Alimentare

Nell’industria alimentare, la creazione di kit di prodotti personalizzati offre un’esperienza di acquisto unica. I clienti possono selezionare i prodotti a catalogo per creare il proprio pacco o cesto regalo. Qui l’interfaccia di configurazione deve essere prettamente grafica per facilitare la visualizzazione e la selezione dei prodotti, permettendo al cliente di avere un’anteprima del kit finale e scegliere tipologie di personalizzazione riguardo il design, come ad esempio il colore della scatola che racchiude i prodotti.

Ricambi e Componenti

Per aziende che vendono ricambi o componenti, le tavole esploso sono fondamentali. Queste permettono ai clienti di identificare facilmente il pezzo giusto navigando attraverso disegni tecnici o schemi dettagliati dei prodotti. Il configuratore deve quindi supportare una visualizzazione ad alta definizione delle tavole esploso e una navigazione semplice tra le diverse viste e componenti, nonché avere un versionamento sempre aggiornato delle tavole.

Moda e Abbigliamento

Nel settore della moda, l’acquisto in griglia taglia/colore è l’opzione ottimale per offrire una miglior esperienza utente. I clienti, rivenditori e distributori devono poter vedere tutte le varianti disponibili di un prodotto (come colore e taglia) in un’unica schermata, facilitando così la scelta, la comparazione e l’inserimento nel carrello o nell’ordine.

Domande frequenti (FAQ)

Abbiamo raccolto di seguito alcune delle domande e risposte importanti da tenere in considerazione quando si valuta l’introduzione di un configuratore cpq nella propria azienda.

Q: Il configuratore di prodotti si integra con piattaforme di e-commerce?

A: Sì, molti configuratori di prodotti sono progettati per integrarsi con le principali piattaforme di e-commerce, semplificando il processo di personalizzazione e acquisto online.

Q: È possibile integrare il configuratore di prodotti con sistemi di realtà aumentata (AR) per migliorare l’esperienza utente?

A: Assolutamente sì. Alcuni configuratori di prodotti avanzati offrono integrazioni con tecnologie di realtà aumentata, permettendo ai clienti di visualizzare i prodotti personalizzati nel loro ambiente reale tramite smartphone o tablet, con tecnologie 3D e AR. Questo è particolarmente utile in settori come l’arredamento, l’automotive, la moda e la gioielleria, dove la trasposizione del prodotto nel proprio mondo può notevolmente influenzare la decisione di acquisto.

Q: Come si può garantire che il configuratore di prodotti sia user-friendly anche per chi non è tecnologicamente esperto?

A: La chiave sta nel design dell’interfaccia utente (UI). Un buon configuratore dovrebbe avere un’interfaccia pulita, intuitiva e guidare l’utente attraverso il processo di configurazione passo dopo passo. È anche importante includere istruzioni chiare, opzioni di aiuto facilmente accessibili e feedback visivo durante la selezione delle varie opzioni.

Conclusione

Scegliere il configuratore di prodotti giusto si rivela essere una decisione strategica che può influenzare positivamente l’esperienza di acquisto dei tuoi clienti e, se ben implementato, può diventare un potente strumento di vendita, capace di distinguere la tua offerta in un mercato competitivo. Considera attentamente le esigenze specifiche della tua azienda, valuta le diverse opzioni disponibili e scegli una soluzione che offra la migliore combinazione di funzionalità, integrazione, interfaccia utente e supporto.

Vieni a scoprire SellMore CPQ, il configuratore prodotto sviluppato da Temovo, che ti permette di generare automaticamente la corretta configurazione di prodotti e inserirli direttamente nella riga ordine, disponibile sia su iPad che su portale web e-commerce.

Uno strumento destinato ai clienti, rete vendita, agenti, partner/distributori, team di vendita, per creare offerte e preventivi rapidamente e senza errori.

Prenota una demo gratuita, senza impegno, con un nostro consulente per vedere come SellMore può essere implementato nel tuo specifico business.

Contattaci

Cliccando su “Invia” si accettano i termini e le condizioni presenti nella Privacy Policy.